About

About “Mi chiamo Cristina, vivo a Lavagna e la grafica è la mia passione. Ho viaggiato molto ed ho vissuto e lavorato a New York e Milano dove ho avuto modo di confrontarmi con realtà dinamiche sempre in evoluzione, in un mix and match di lingue e tendenze, di stili e prospettive differenti. LiberaGrafica nasce per esprimere la mia passione e il mio spirito libero attraverso realizzazioni commerciali e no-profit contraddistinte da un marcato impatto visivo. Cerco di rendere straordinario l’ordinario, di trarre il meglio da ogni singola giornata vivendola spesso come fosse una vita intera. LiberaGrafica è, come me, una cittadina del mondo, sempre a proprio agio senza mai rinunciare al sorriso... magari irriverente..”

Esplorazione creativa

LiberaGrafica esprime e crea. Liberamente, oltrepassando frontiere temporali, geografiche, economiche, concettuali. LiberaGrafica è diversamente anarchica. In un mondo sommerso da troppe informazioni, LiberaGrafica lascia che sia la creatività a parlare. Pura e semplice.

LiberaGrafica non è globale

LiberaGrafica sente col cuore e parla alla gente. LiberaGrafica esprime sentimenti non meno che concetti e prende ispirazione dal mondo reale senza mai rinunciare alla semplicità.
LiberaGrafica abbraccia con passione ogni progetto creativo, e fornisce collaborazioni, anche gratuite, a enti no-profit e piccole innovative start-up che vedono nel tratto grafico uno strumento di crescita.

Poche regole

  • Disegnare con chiarezza e semplicità
  • Non risparmiare mai energia e passione
  • Restare indipendenti
  • Sovvertire le regole

da "Resistance: an Anarchist Monthly

“Non offriamo nessun progetto per una società futura, nessun programma di seconda mano, nessuna filosofia preconfezionata. Non vi chiediamo di seguirci. Ciò che vi chiediamo è di smettere di dipendere dalla leadership altrui e di pensare e agire autonomamente. L’omicidio di massa organizzato, chiamato "guerra" — la conquista e il saccheggio delle Nazioni, chiamato "liberazione" — l’irreggimentazione degli esseri umani, chiamata "patriottismo" — lo sfruttamento economico e la povertà, chiamati " il sistema americano" — la repressione della sana sessualità, della creatività e della vita, definita "moralità” e "Cristianesimo" — questa è l’essenza della società attuale. Queste cose esistono perché un piccolo gruppo di politici, militaristi e banchieri, che controllano la ricchezza della nazione, è in grado di portare il popolo alla fame e alla sottomissione, di comprarne mente e corpo, e assumerli per uccidersi e imprigionarsi l’un l'altro. Queste cose esistono perché già in casa, a scuola e al lavoro le persone vengono addestrate all'obbedienza e alla sottomissione all'autorità, e sono condotte all'indifferenza dalla lotta “cane mangia cane” per l'esistenza; perché le persone restano ancorate ai miti antichi della religione, del patriottismo, della razza e dell’autorità, e lasciano che siano i signori al potere a pensare per loro. Noi crediamo che questo sistema possa finire attraverso il nostro rifiuto di essere pedine dei governanti, imparando a pensare e ad agire autonomamente, trovando modi di vivere e lavorare insieme in una pacifica e libera collaborazione. ” 1947 issue (trad. mia)


Trovi le mie foto su:

istockphoto
vai alle mie foto su iStockphoto

canstockphoto
vai alle mie foto su CanStockPhoto

shutterstock
vai alle mie foto su Shutterstock

...e anche su Fotolia ma da quando Adobe se l'è comprata non è più possibile mostrarle...

www.000webhost.com